ESCLUSIVO- Il direttore del Sun Jim Munro sulla squalifica a Gattuso


Munro considera poche le quattro giornate di squalifica inflitte al capitano rossonero

LONDRA – Jim Munro è uno dei più autorevoli e rispettati giornalisti sportivi d’Inghilterra, ed uno dei massimi esperti di calcio d’oltremanica. Attualmente Munro è direttore del The Sun online, ed è stato dal 1996 al 2006 il primo direttore del Sunday Time’s football. Lo storico commentatore del West Ham, ha commentato per tabloid la pesante squalifica di 4 giornate (più quella per diffida) inflitta dall’Uefa a Gennaro Gattuso, dopo l’aggressione del rossonero all’allenatore in seconda del Tottenham Joe Jordan nell’andata degli ottavi di Champions League.

“Non sono sorpreso che l’Uefa abbia accordato quattro giornate di squalifica a Gattuso, casomai sono sorpreso che siano soltanto quattro. Gattuso è il tipo di giocatore che i tifosi inglesi adorerebbero, ma contro il Tottenham ha completamente perso il controllo. Gennaro gioca con passione, è aggressivo, copre ogni centimetro del campo, è sempre pronto ad aiutare il compagno e la squadra, ed è uno di quelli che ci mette il cuore e si batte lealmente. Ma nella sconfitta contro il Tottenham ha oltrepassato la linea, ha lasciato che la sua foga agonistica prendesse il sopravvento e l’Uefa ha dovuto punirlo. Se si considerano le passate squalifiche di David Navarro che con il Valencia prese 7 giornate per la rissa a fine gara con i giocatori dell’Inter, e le 6 inflitte a Burdisso nello stesso episodio, o ad esempio le 6 giornate inflitte a Drogba per aver protestato con l’arbitro dopo la sconfitta contro il Barcellona, penso che 4 turni per il milanista siano pochi. Non penso che la protesta di Didier sia stata peggio della testata di Gattuso. Un giocatore non può lasciarsi prendere dalla frustrazione e prendersela con gli avversari, o chi è in panchina. Lo stesso Gattuso ha riconosciuto di aver sbagliato, ed il fatto che il Milan non farà ricorso parla chiaro”.


Advertisements

Tags: , , , , ,

No comments yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s